Laboratorio a cura di Vincenza Minniti

Chi è l’altro? Quanto dall’altro siamo costituiti? Chi sono io per gli altri? Come gli altri vedono me, e come vediamo gli altri quando dall’io passiamo al noi in quel processo per cui ogni identificazione/inclusione implica un’individuazione/esclusione?

Riusciamo a mettere in gioco il noi, mettendo in discussione quel dentro che proteggiamo/nascondiamo o nemmeno conosciamo? Quanto siamo estranei a noi stessi?

Per riflettere sulle domande che il rapporto tra l’io, il noi e l’altro ci pone suggerirei la lettura del libro Lo straniero di Camus dove il protagonista e voce narrante racconta i fatti come se stessero accadendo a qualcun altro e non a lui.